read more

Scopri l'esclusiva Collezione di Servizi pensati per offrirti un'eccezionale wedding experience

The Emotional Collection

view the Portfolio

@danilaolivetti

@danila_olivetti_events

@danilaolivetti

/danilaolivettiweddingplanner

Follow Along

Learn More

Founder & Chief Wedding Planner
Attraverso eventi pazzeschi racconto storie d'amore dal 2010

ciao, sono Danila

wedding-dress-shopping-bride-choosing-wedding-dress-elizabeth-messinaPer molte future spose (specie quelle che convoleranno a nozze in primavera e in estate) si avvicina il momento di scegliere l’abito da sposa, e vorrei dar loro qualche utile suggerimento per non arrivare al fitting impreparate.
Seguendo i miei consigli avrete una prova abito divertente e assolutamente stress free!

Non esiste futura sposa che non si sia immaginata, almeno una volta (se non più volte da quando ha memoria) di percorrere la navata avvolta dall’abito dei suoi sogni.

E con l’arrivo della proposta, dell’anello e del fidanzamento ufficiale, si realizza il sogno della ricerca dell’abito da sposa. L’ABITO PERFETTO.
La triste verità è che non sempre riuscire a trovarlo si rivela un’operazione semplicissima ma, talvolta, può diventare persino causa di stress.

Può capitare di innamorarsi dell’immagine di un abito trovata sfogliando una rivista o navigando in internet, per poi scontrarsi tristemente con la realtà.
Quell’abito specifico è di una collezione passata e ormai irreperibile, oppure una volta visto da vicino e indossato perda molto del suo fascino. Può capitare che semplicemente non doni alla nostra figura come ci saremmo aspettate oppure che non ci abbia emozionato come ci saremmo aspettate.
Per non parlare dell’elemento economico: l’abito dei nostri sogni rientra nel budget dei nostri sogni?

Oppure, noi siamo certe di averlo trovato, ma l’allegra brigata che ci accompagna al fitting continua a guardarci con perplessità, cercando di dissimulare espressioni di disgusto misto a commiserazione con sorrisi a denti stretti ed esternazioni criptiche: “Sei davvero sicura che ti piaccia PROPRIO questo”?!

Prima di maledire l’anello, la proposta, la modella della pubblicità a cui quell’abito – che da vicino è orrendo – stava divinamente, alla tua decisione di farti accompagnare da ogni membro femminile della tua famiglia e di invitare anche tutte le tue amiche della quinta liceo, respira forte e segui questi consigli, vedrai che la ricerca del tuo abito da sposa diventerà divertentissima e assolutamente stress free.

 

 

Cosa FARE e cosa assolutamente NON fare per una prova abito a prova di stress!

SI

NO

Impara il linguaggio tecnico.

E’ più semplice di quel che si crede, anche perchè nessuno si aspetta che una sposa conosca tutti i tipi di tessuto o qualunque pizzo. Ma sapere esattamente come descrivere quello che ti piace può evitarti la frustrazione di continuare a indossare proposte lontane anni luce da quello che cerchi.

Arrivare sciatta e senza biancheria adeguata

Per una prova abito efficace, è importante che la futura sposa abbia  la giusta mentalità. Ciò vuol dire che volersi bene e arrivare con il corpo e i capelli in ordine renderà più facile la ricerca. Mi spiego, capelli sporchi e arruffati non valorizzano l’insieme, e immagina la desolazione nel provare un abito corto o con spacco se le gambe non sono in ordine!

Infine cerca di indossare biancheria color carne e possibilmente senza cuciture, in modo che non segni.

Raccogli immagini di esempio

Se proprio non vuoi calarti nello specifico del gergo, o vuoi assicurarti di essere chiara, raccogli  fotografie di ciò che ti piace (ma anche di quel che proprio odi). Siano sul telefonino o su pagine di riviste, portale con te alla prova abito e mostrale all’atelierista. Aiuteranno a mettervi sulla stessa lunghezza d’onda.

Limitarsi a guardarsi restando immobili sul podio

Durante il matrimonio dovrrai muoverti molto, e se l’abito non ti accompagna in questi movimenti, non è quello giusto. Chiedi all’addetta di lasciarti scendere dal podio per muovere qualche passo, prova a camminare e a girarti. Come ti appare il tessuto? Fruscia? Sottolinea con eleganza i tuoi movimenti o li impedisce? Ti senti a tuo agio o goffa?

Prova anche forme che non avresti scelto

Potresti rimanere sorpresa da come possa donarti un abito che non avresti preso in considerazione.
Magari sogni una linea a sirena, ma sarebbe riduttivo limitarsi a provare solo quei modelli. Dopotutto, la maggior parte delle ragazze non ha alcuna idea di come starebbe indossando un abito dalla linea ad A o uno scivolato dritto, non avendone mai messo uno prima!

Per approfondire le forme degli abiti da sposa clicca qui.

Fare confronti con le modelle delle riviste

Questo è davvero stupido e minerebbe l’autostima di chiunque.

Ama il tuo corpo, e trova quel che meglio lo valorizza.
Ricorda inoltre che le foto delle modelle non sono reali, ma sono ritoccate con effetti di allungamento o di luci particolari. In ogni caso ti assicuro che spesso gli abiti donano di più alle ragazze normali, con forme reali, piuttosto che alle modelle che li pubblicizzano. Lo giuro.

Fai subito presente qual è il tuo budget

Normalmente è la prima domanda che ti viene posta. Rispondere con sincerità e chiarire subito che si vuole rispettarlo, è nel tuo interesse.
Non accettare di provare abiti che hanno un prezzo più alto di quello che vuoi spendere, neanche per gioco. Se ti innamorassi proprio di uno di quelli rischieresti di farti un grave torto da sola.
Un atelierista onesto cercherà di accontentarti mostrandoti soluzioni allineate alle tue aspettative di spesa.
Se invece dopo averti fatto battere il cuore per un modello cerca di alzare limite che hai fissato, scappa. Non sei stata rispettata abbastanza, e lucrare sulle emozioni è di una bassezza umana enorme. Troverai di certo qualcosa di meglio altrove.

Dimenticare di far domande e valutare gli extra

Le prove, gli aggiusti e gli accessori sono inclusi nel prezzo finale oppure no?

Questi dettagli sono spesso costi extra che possono far lievitare la spesa finale, non dimenticare di citarli fin da subito, quando chiedi il preventivo finale.

Cerca di fare quante più domande possibili per non rischiare di ricevere brutte sorprese.

Assumi un consulente che ti accompagni

Un professionista saprà consigliarti – nel tuo interesse – uno o più atelier dove trovare esattamente quello che cerchi. Conosce le collezioni, i modelli, i tessuti e sa come valorizzare la tua figura. Potrebbe evitarti interminabili giorni di prove inconcludenti e indirizzarti subito nel posto giusto. Eviterà che tu faccia scelte avventate dettate dall’emozione, ti tutelerà dalle pressioni e dalle fregature.

Sarà una voce neutra e saprà darti consigli e pareri oggettivi, indipendenti dall’emozione e dall’affetto.
Ovviamente anche io offro questo tipo di servizio.

Portare con te troppi accompagnatori

Tutti gli elementi femminili della tua famiglia, ma anche della sua, per non scontentare nessuno. E tutte le tue amiche. Si farebbe prima ad organizzare un pullman. E’ una pessima idea.
Più voci in capitolo generano più confusione.

Inoltre gli atelieristi lo sanno, e quando arrivate con tanto seguito pensano che più che per scegliere l’abito vogliate perder tempo, e non la prendono sul serio. Inoltre portare troppe persone al fitting, farà perdere l’effetto sorpresa.

Meglio selezionare con cura chi vi accompagnerà, consiglio 3 persone. La mamma, la nonna, la sorella o la testimone e, ovviamente, la vostra wedding planner… L’importante è non superare mai le 5 persone.

 

E soprattutto, non dimenticarti di divertirti!

Questo è un tipo di shopping particolare che, se tutto va come dovrebbe, ti concederai una sola volta nella vita!
Una volta fissato l’appuntamento in atelier non avere fretta. Prova tutto quello puoi, tocca i tessuti, guarda i dettagli… non limitarti ai modelli che hai guardato in internet.

WP TIPS finale

ed ecco il mio ultimo consiglio, preziosissimo:
Accetta di indossare il velo e di farti vedere da chi ti accompagna solo se sei quasi certa di aver trovato il TUO abito.

Se nonn sei convinta dell’abito, continua a provarne altri.

Indossarlo prima del tempo potrebbe forzarti la mano e spingerti a prendere decisioni avventate. Non sottovalutare l’enorme carica emotiva portata da questo accessorio, anche se sei una di quelle spose che non lo indosserà, è quasi magico.
Ogni abito, con il velo, riesce ad emozionare la sposa, per non parlare di chi la accompagna… a volte capita ancora persino a me.

Avete trovate utili questi 10 consigli +1 per scegliere l’abito da sposa? C’è qualcosa che vorreste chiedermi? Anche voi vi siete emozionate la prima volta che avete  indossato il velo?

Fatemelo sapere nei commenti!

 

photo credit: bridalmusings.com

- valeria

"Grazie Danila, è stata una gioia per me conoscerti. Mi resta di te un ricordo straordinario per ciò che hai creato e la sensibilità e il cuore che ci hai messo.
Una professionista dell'anima, del galateo e del savoir-faire. GRAZIE"

"Una professionista dell'anima"

- ilaria

"La mia, anzi la nostra esperienza di sposi con Danila è stata eccezionale, impossibile avere di meglio. Il nostro matrimonio è stato bellissimo, elegante, divertente ed originale anche grazie a lei, e noi ce lo siamo potuti godere al meglio perché sapevamo che lei aveva tutto sotto controllo."

"Classe e professionalità"

- nicole

"Una vera professionista, attenta, precisa, corretta e soprattutto con idee chiare ed originali che ci hanno dato la possibilitá di avere un matrimonio come non si era mai visto prima [...] E le va riconosciuta una dote: nella cerimonia simbolica non ha davvero paragoni nel settore, è la numero uno!"

"Non potevamo scegliere persona piú speciale"

- morena

"Il suo aiuto è stato fondamentale e determinante per la splendida riuscita. È una persona onesta, che si circonda di professionisti altrettanto onesti e capaci, doti apprezzate dalla location, che ha avuto premura di contattarmi post matrimonio per complimentarsi nella scelta della WP e del suo staff. È molto scrupolosa nella realizzazione del progetto, che una volta realizzato, lascia davvero senza parole. Non posso che ringraziarla ."

"La scelta migliore che abbia preso per il mio matrimonio."

- antonella

"Danila è stata la nostra prima scelta, la prima che abbiamo bloccato per il nostro matrimonio. Da subito ci ha sbalordito la sua professionalità, molto sopra la media, che risalta immediatamente. Ci ha poi conquistato con la sua straordinaria empatia. La capacità di rasserenarci e rassicurarci, di dire sempre la parola giusta al momento giusto..."

"Empatia e competenza"

- rosaria

"Danila è una professionista unica e per me è stato un onore conoscerla.[...]Nella mia famiglia sono stata la prima ad essersi sposata non in chiesa e temevo il giudizio di tutti i parenti e amici tradizionalisti e alla fine? Alla fine sono venuti a dirmi che se potessero tornare indietro farebbero la mia stessa scelta e senza dubbio chiederebbero a Danila di raccontare la propria storia. Attenta ai dettagli, nata per rendere magico uno dei giorni più importanti della vita di due persone, nulla le sfugge e nel suo sorriso c'è il sole. Danila è una garanzia e prima di essere una professionista è una bella persona.

"Danila è una garanzia"

- marilena

"...durante tutto questo periodo lei ci ha accompagnato con la sua dolcezza, dandoci forza e coraggio. Quando effettivamente abbiamo iniziato la progettazione del wedding day, lei parlando con noi ha saputo trasformare in realtà tutti i nostri desideri… poi il meteo ad una settimana ci ha buttato giù, e lei ha saputo sconvolgere tutti i piani in pochissimo e a riprogettare tutto, rendendolo se possibile ancora più bello.. il nostro matrimonio non sarebbe stato così meraviglioso senza di lei"

Una meravigliosa Wedding Planner

Book Now